Uno strano colpo di fulmine – Tamara Balliana

Ti piace? Condividilo!
In sintesi:

uno strano colpo di fulmine romanzo romance di tamara balliana

È un sogno o il tipo più pericoloso che conosca – e in questi giorni ne ho incontrati un bel po’ – mi sta chiedendo di dormire accoccolata contro di lui? Chi ha detto che ai duri non piace la tenerezza?

Con quegli occhi di cacao…

Uno strano colpo di fulmine è un chick-lit dell’autrice francese Tamara Balliana.
La protagonista è Amy, una ragazza che ha abbandonato un rassicurante posto di lavoro in una grande società informatica per prendere le redini del caffè lasciatole in eredità dalla defunta zia Josie. Dalle scartoffie da ufficio, Amy è passata a preparare cappuccini schiumosi e cupcake di zucca: indubbiamente un lavoro appassionante e appagante, ma che le lascia ben poco tempo per sé stessa. Per questo Amy, prossima alla trentina, è single da anni, cosa che fa tanto disperare sua madre e sua nonna.
E quando Amy va a trovare la sua famiglia per un cena, non si aspetta di trovare un affascinante tenente dagli “occhi di cacao”, opportunamente invitato dalla madre per porre fine al nubilato della figlia.

Cliché di genere

Fin qui la trama segue i cliché del genere, facendo incontrare una ragazza riservata e un aitante bellimbusto. Ma all’autrice piace ingannare il lettore e sconvolgere le sue previsioni: dopo l’incontro fra Amy e il tenente Tom, il caffè subisce una rapina. E non una rapina qualsiasi, perché sembra proprio che qualcuno abbia preso di mira Amy. Per quale motivo? E chi riuscirà ad evitare che la ragazza finisca nei guai? La risposta non è così scontata.

Sì, la risposta non è scontata, però, ribadisco, in Uno strano colpo di fulmine ritroviamo in ogni caso tutti quegli elementi che caratterizzano il genere chick-lit e che, ripetendosi secondo lo stesso eterno schema, fanno sognare ogni volta le lettrici. Per dirne uno, nel nostro caso Amy non è una ragazza bruttina, ma di certo non è “neanche una gran bellezza”: e con ciò, attira lo stesso l’attenzione di più di un uomo affascinante, muscoloso, atletico e bello.

D’altra parte, come ci insegna Patrizia Violi, è questo il tipo di trama che si divincola dalla realtà e immagina un mondo perfetto sui toni del rosa, in cui la protagonista incontra sempre il principe che la salva dalla noia, dalla tristezza e dalla solitudine, assicurandole che da quel momento in poi ogni suo problema sarà risolto.
Non ripeterò mai abbastanza, se gli eventi raccontati nei chick-lit sono sempre più o meno gli stessi, il rischio di proporre l’ennesimo romanzo di cui la lettrice può facilmente indovinare lo sviluppo degli eventi è dietro l’angolo.

Un frizzante tocco di giallo

Tamara Balliana sembra esserne consapevole, perciò decide di proporre alcuni colpi di scena: sì, lo sviluppo della storia d’amore fra la protagonista e il suo principe è sempre il medesimo, ma il contesto, i personaggi e quello che questi combinano sono insoliti, catturando l’interesse del lettore. Alla trama trita e ritrita vengono concessi un po’ di movimento e un tocco frizzante, facendole assumere qualche sfumatura del genere giallo, poliziesco. Naturalmente, non crediate di trovarvi tra le mani un romanzo con le atmosfere cupe e tese di un thriller, è un chick-lit con quel tanto di mistero che stimola la curiosità e invita a sfogliare freneticamente le pagine, per sapere che cosa succede poi, non solo per giungere finalmente al momento in cui la protagonista bacia il suo amato.

Il ritmo narrativo è reso ancor più vivace dalla rottura della quarta parete, espediente che l’autrice adopera in piccole dosi, facendo parlare qualche volta Amy direttamente con il suo pubblico.

È domenica sera e faccio un po’ di fatica a prepararmi per l’appuntamento.
Sì, vi ricordate? Stasera devo vedere Tom McGarrett.

L’effetto ottenuto sdrammatizza ulteriormente la narrazione, creando un’atmosfera particolarmente morbida, spiritosa e distesa.

Mafia caramellosa

In alcuni punti, però, l’autrice finisce per sdrammatizzare anche troppo, prendendo decisamente il largo rispetto alla realtà. Se è pur vero che stiamo parlando di un chick-lit, dunque di un romanzo in cui il focus è sul rapporto fra due innamorati, e non di un accurato reportage sulla criminalità organizzata, è anche vero che in alcuni punti certi personaggi che dovrebbero essere i più rudi malavitosi si comportano come se fossero dei ragazzini del liceo, il cui peggior crimine è quello di aver copiato durante un compito in classe. Ad esempio, uno dei “criminali più temuti di Roxbury”, nonché boss di una gang locale, non fa altro che chiamare “principessa” in modo servizievole la nostra protagonista:

Principessa, quei tipi sono pericolosi […]

Seguimi, principessa, ti riporto a casa […]

Impari in fretta, principessa […]

Ebbene, sarà sicuramente vero come dice l’autrice che anche ai duri piace la tenerezza, ma così… non è un po’ eccessivo?
Ma al di là di questi dettagli, che tendono a rendere zuccheroso e tenero anche il duro mondo della malavita di Boston, si può dire che Uno strano colpo di fulmine riesce a intrattenere i suoi lettori per un paio di piacevoli e spensierati pomeriggi, proponendo sì le solite tematiche, ma in una chiave briosa e piuttosto originale, che allevia il peso degli stereotipi prevedibili. Dopotutto un po’ di leggerezza ad Agosto è cosa più che meritata.

Che ne dite di un po’ d’amore e di mafia caramellosa? Buona lettura!

Sara

Ciao! Sono la fondatrice del blog letterario "Il pesciolino d'argento", amo profondamente i libri, l'arte e la cultura in generale.

Potrebbero interessarti anche...

Che cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 risposte

  1. Asweetlullaby ha detto:

    Ciao Sara, il tuo articolo è scritto molto bene e mi ha incuriosito..un libro che potrebbe piacermi, leggero-rosa-con un po’ di mistero…grazie per la tua recensione.

  2. Flavia ha detto:

    Al fine mi sembra un libro piacevole da leggere senza pretese e per colorare un po di rosa la vita… E a volte ci vuole no?

  3. lucia ha detto:

    mi sembra una lettura molto piacevole, la trama sembra davvero affascinante e si fa leggere con estremo piacere oltre che risulta essere divertente proprio come il titolo del libro

  4. Anna ha detto:

    davvero una bellissima storia d’amore frizzante e grintosa che mi piacerebbe leggere

  5. mary pacileo ha detto:

    deve essere proprio una piacevole lettura, devo cercarla, grazie per il consiglio

  6. Amalia ha detto:

    Che bella trama, mi piace. Credo proprio di leggermelo.

  7. fra ha detto:

    solo il titolo mi attira
    mi sembra un testo fresco e capace di regalare emozioni