Mina per neofiti – Aldo Dalla Vecchia

Ti piace? Condividilo!
In sintesi:

mina neofiti cristiano malgioglio

Con Il cielo in una stanza, anche coloro che erano stati scettici e critici comprendono che quella di urlatrice era solo una delle sue tante sfaccettature, e che Mina è un’interprete vera, straordinariamente dotata e sensibile, incredibilmente matura nonostante abbia appena vent’anni e il suo debutto risalga a due estati prima.

Semplicemente diMina

Marzo: il mese dedicato alle donne, e che racchiude in sé anche il compleanno di Mina, l’immensa cantante che ha stravolto la musica italiana e che quest’anno, il 2020, festeggia i suoi 80 anni.
Per questa occasione il giornalista Aldo Dalla Vecchia le dedica una breve biografia, Mina per neofiti.

Mina per neofiti è un vademecum della sua vita, professionale ma anche privata: si ripercorrono i suoi numerosissimi successi, il tutto arricchito da numerose testimonianze che ben fanno comprendere l’amore e l’ammirazione che il pubblico nutriva (e nutre tutt’ora) per la sua diva.
Illuminante è in tal senso anche la prefazione di Cristiano Malgioglio, che racconta l’incontro con Mina quasi come fosse una teofania.

Toccare la vetta

In effetti Mina, con la sua voce da usignolo, in grado di spaziare con estrema disinvoltura dalle note più basse a quelle più alte, destò fin da subito venerazione negli italiani, e tuttavia proprio come una divinità si sottrasse spesso e a lungo agli occhi dei suoi fan.

Aldo Dalla Vecchia approfondisce notevolmente il rapporto conflittuale fra Mina e la televisione: il mondo della critica spietata e gratuita, del gossip, dell’alto share ad ogni costo, non riuscì mai a conquistare quella che l’autore definisce “la regina lontana”, amante al contrario della riservatezza e dell’autenticità.

Manuale del vero fan

Mina per neofiti è un ottimo saggio per far conoscere ai più giovani un’artista che ha segnato la nostra cultura musicale, e per far ricordare o apprendere agli ammiratori più fedeli dettagli curiosi, come la sua partecipazione in alcuni film. Ma soprattutto, offre qualcosa su cui riflettere: Mina non ha sfruttato scandali e copertine per far parlare di sé, è entrata nelle case e nel cuore degli italiani solo grazie alla sua potente e versatile voce, al suo immenso talento, sprezzante delle spettacolarizzazioni; e in ciò c’è davvero tanto da imparare.

Buona lettura!

Sara

Ciao! Sono la fondatrice del blog letterario "Il pesciolino d'argento", amo profondamente i libri, l'arte e la cultura in generale.

Potrebbero interessarti anche...

Che cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *